Checkup

Contattaci

News

Linkedin

Youtube

Novità Fiscali

Fusione per incorporazione di una società consolidante con società non inclusa nel consolidato – non applicabilità in via analogica della disciplina prevista dal d.m. 9 giugno 2004


L'Agenzia delle Entrate dedica al consolidato la risoluzione n. 13/E del 2 febbraio 2018. Il documento chiarisce che non si applicano in via analogica le disposizioni che prevedono l'interruzione della tassazione di gruppo prima del compimento del triennio nel caso di una fusione per incorporazione di una società consolidante in una società esterna al consolidato, allorquando il soggetto incorporante sia una Spac (special purpose acquisition company), ossia un veicolo neocostituito, oppure che, pur non essendolo formalmente, possa essere considerato come tale, in quanto non abbia una propria operatività e sia stato costituito al solo scopo di individuare una società target e incorporarla dopo l'acquisto. Il documento di prassi amministrativa esamina il caso di una Spac italiana costituita ai sensi delle norme di Borsa italiana, con l'obiettivo, terminato il percorso di quotazione, di individuare una società target con cui realizzare una operazione di integrazione per quotare le azioni di quest'ultima.

(Vedi risoluzione n. 13 del 2018)