Checkup

Contattaci

News

Linkedin

Youtube

Scheda Carburante: Proroga al 2019

15 giugno 2018

/

0

/

0

Si apprende oggi dalla stampa specializzata, in particolare dal Sole 24 Ore, che è allo studio del Governo la possibile proroga di 6 mesi dell’obbligo di fatturazione elettronica per i carburanti, mediante la possibilità di utilizzo fino al 1.01.2019 della scheda carburante.

Come noto, l’abolizione della scheda carburante a partire dal prossimo 1° luglio è una delle novità della legge di Stabilità 2018. Si tratta di una delle misure connesse all’introduzione dell’obbligo di fattura elettronica che appunto dal 1° luglio, interesserà le imprese che operano nel settore della commercializzazione e della distribuzione di carburanti al fine di certificare le proprie vendite. In sostanza tutte le partite IVA, imprenditori, agenti di commercio, professionisti,….ecc., per dedurre nella propria contabilità il costo per l’acquisto di carburante dovranno recepire la fattura elettronica emessa dal distributore, o dalla compagnia petrolifera, in luogo della vecchia scheda carburanti.

In realtà, su pressione degli ordini professionali e dei rappresentanti degli operatori nel settore della distribuzione di carburante che hanno chiesto a gran voce la proroga dell’obbligo di emissione della fattura elettronica, sarebbe in via di definizione un provvedimento urgente del nuovo governo che consentirebbe di mandare definitivamente in soffitta l’utilizzo della scheda carburanti solo a partire dal 1° gennaio 2019, ovvero quando la fattura elettronica diventerà obbligatoria per tutte le operazioni tra privati. Il provvedimento di proroga permetterà di continuare ad usare la scheda carburanti per detrarre la relativa IVA e dedurre il costo di acquisto nella propria dichiarazione dei redditi per tutto il secondo semestre 2018 (fino a dicembre) senza incorrere in alcuna sanzione. Non è da escludere tuttavia che la proroga stabilisca l’obbligo di utilizzare mezzi di pagamento dei vari acquisti di carburante con mezzi tracciati quindi non tramite contante, bensì solo tramite carte di credito o bancomat. A ogni modo su questo punto lo Studio potrà essere più preciso non appena sarà disponibile il testo del provvedimento.

Sulla base di quanto emerge dalla stampa specializzata il provvedimento di proroga è dato per certo, tuttavia per l’ufficialità bisogna attendere ancora qualche giorno.

Lo Studio scrivente ritiene comunque opportuno esortare i sig.ri Clienti in funzione dell’introduzione comunque inevitabile, a prescindere della proroga che sposterà solo di qualche mese le attuali difficoltà, della fattura elettronica, di ricorrere quanto prima alla stipulazione di un c.d. contratto di “netting” con una delle principali compagnie petrolifere esistenti, in quanto l’utilizzo di una multicard per l’acquisto di carburante consentirebbe di gestire le diverse operazioni con un’unica fattura mensile, alleggerendo non poco la gestione contabile-amministrativa degli acquisti di carburante e degli adempimenti connessi in termini IVA e di imposte.

 

ATTENZIONE AUTOTRASPORTATORI!!!!!!!!

Un chiarimento importante è arrivato oggi per gli autotrasportatori da parte dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli: per ottenere il rimborso delle accise (c.d. caro petrolio) gli esercenti attività di trasporto dovranno richiedere il rilascio della fattura elettronica, a cui i gestori degli impianti di distribuzione carburanti saranno tenuti, con l’indicazione obbligatoria in fattura della targa del veicolo rifornito di gasolio.

||||| Like It 0 Like |||||