Checkup

Contattaci

News

Linkedin

Youtube

Calendario Fiscale

Scadenze 29 luglio 2019


Ravvedimento: Presentazione tardiva della dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018CHI: Ravvedimento: Presentazione tardiva della dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018CHI: Contribuenti esercenti attività d'impresa ovvero attività artistiche o professionali titolari di partita IVA obbligati a presentare la dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018 che non hanno presentato tale dichiarazione entro il termine del 30 aprile 2019
COSA: Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018.
MODALITÀ: La dichiarazione deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati. La sanzione deve essere versata utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato
CODICI TRIBUTO: 8911 – Sanzione pecuniaria per altre violazioni tributarie
Ravvedimento: Presentazione tardiva della dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018CHI: Contribuenti esercenti attività d'impresa ovvero attività artistiche o professionali titolari di partita IVA obbligati a presentare la dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018 che non hanno presentato tale dichiarazione entro il termine del 30 aprile 2019
COSA: Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, della presentazione della dichiarazione IVA 2019 relativa all'anno d'imposta 2018.
MODALITÀ: La dichiarazione deve essere trasmessa esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati. La sanzione deve essere versata utilizzando il Modello F24 con modalità telematiche, direttamente (utilizzando i servizi “F24 web” o “F24 online” dell'Agenzia delle Entrate, attraverso i canali telematici Fisconline o Entratel oppure ricorrendo, tranne nel caso di modello F24 a saldo zero, ai servizi di internet banking messi a disposizione da banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione convenzionati con l'Agenzia delle Entrate) oppure tramite intermediario abilitato
CODICI TRIBUTO: 8911 – Sanzione pecuniaria per altre violazioni tributarie